Loading...

Ascoli Piceno e La Petra Marchigiana (27 Sett)

€ 70,00

Ritrovo dei sig. partecipanti a Forlì (Punto Bus) ore 7.00 e partenza per Ascoli Piceno. All'arrivo incontro con la guida e inizio della visita guidata della città. Si potranno ammirare la  medioevale Piazza Arringo teatro di giochi cavallereschi, assemblee cittadine e centro dei poteri politico e religioso; il Palazzo dell’Arengo, il Palazzo Vescovile e la Cattedrale dedicata alla Vergine e a S. Emidio, il protettore del terremoto; il bellissimo Battistero di S. Giovanni, uno degli esempi più belli e interessanti di architettura romanica superstite dell’Italia centrale: risale al 1100 r di rimarrà  colpiti dalla sua spazialità, dalla la cupola che sembra quella del Pantheon dalla  presenza di ben tre fonti battesimali, una delle quali addirittura del V sec. la visita continuerà procedendo verso  il “salotto di Ascoli Piceno”, Piazza del Popolo, considerata una delle più belle d’Italia e paragonata a Piazza S. Marco a Venezia; qui si trovano alcuni degli edifici più importanti della città: il caffè storico Meletti in stile Liberty dove si può consumare il caffè corretto con l’anisetta, il Palazzo dei Capitani del Popolo, la loggia dei Mercanti e la Chiesa di S. Francesco con il suo portale dalle colonne che emanano strani suoni. proseguimento per la “Piazza della Verdura” dove, ancora oggi, si tiene un curioso mercato e dove si affaccia il Teatro Ventidio Basso, dedicato ad un comandante ascolano dell’epoca romana che strinse un’amicizia molto forte con Giulio Cesare. In Piazza delle Donne, luogo di un importante mercato medievale; qui si torna indietro nei secoli perché ci si proietta nel Medioevo: torri e abitazioni medievali, chiese romaniche e le famose rue. Dalla Piazza delle Donne ci rechiamo verso la Porta Cappuccina di epoca medievale e il ponte romano di Augusto nonchè  l’antica via medievale dove un tempo si trovavano gli antichi merli della città e dove ci si può affacciare per vedere il fiume Tronto. La visita della città prosegue, percorrendo una piacevole passeggiata per raggiungere uno dei siti più affascinanti della città: il tempietto di S. Emidio alle Grotte. Un tempo in questo luogo si trovava l’antico cimitero romano della città e nel IV sec. d.C. S. Emidio vi fu sepolto. Oggi, scavato in una roccia di tufo, scopriamo un tempietto barocco risalente al 1700.

Tempo a disposizione per il pranzo e le visite individuali

Al termine della visita rientro ai luoghi di partenza.

  • non confermato
  • posti disponibili
WhatsApp